Home

Manuale tipografico III

Dedicato all’estetica delle carte, delle filigrane e degli inchiostri

Include oltre 100 reperti originali, tra filigrane e inchiostri del Novecento e carte antiche dal Quattro-Cinquecento all'attualità.

Maggiori dettagli

800,00 €

Stampa
  • Nuovo

Nella collezione dell’Università del Michigan e della Library of Congress.

Il Manuale Tipografico III, nel formato 4° grande talloniano di 122 pagine composte a mano con i caratteri disegnati da Alberto Tallone e incisi su punzone da Charles Malin, include oltre 100 reperti antichi di carte, filigrane e inchiostri, inseriti in apposite cornici, il cui numero aumenta negli esemplari speciali su carte al tino.

Questo Manuale fa parte di una serie in quattro volumi (Manuale I, Complemento, Manuale II, Manuale III), dedicati a diversi aspetti dell'estetica del libro. Il Manuale II e il Manuale III sono acquistabili singolarmente, mentre il Manuale I e il Complemento sono disponibili soltanto acquistando l'intera collana.

***

Indice dei testi:

Enrico Tallone, “Introduzione”; Carlo Magnani, “Ricordanze di un cartaio”; Luigi Manias, “Il Tallone di carta”; Yves Bonnefoy, “Notre juge, notre complice”; Guido Ceronetti, “Alberi e carta”; Maria Gioia Tavoni, “Osservazioni sulla lapide bolognese del XIV secolo”; Angelo Tajani, “La filigrana, il primo marchio di fabbrica”; Franco Mariani, “La filigrana, silenziosa testimone del tempo”; Carlo Antinori, “Giambattista Bodoni e la carta”; Toshiharu Kano, “L’Oriente e la carta”; Oliviero Diliberto, “Il corpo dei libri”; Luigi Manias, “Il libro ecologico”; Andrea Kerbaker, “La legge di Murphy”; Mauro Chiabrando, “Nel nome della tinta”; Enrico Tallone, “I profumi del divino liquore”.

***

I testi sono intercalati da oltre 110 inserti originali qui elencati (gli esemplari speciali su carte al tino ne contengono un numero maggiore, risalenti anche al Quattrocento):

- carte antiche europee di tutti i secoli del libro a stampa, dal Cinquecento al Novecento
(il Quattrocento è presente in tutti gli esemplari speciali e in parte di quelli della tiratura maggiore)
;

- alcune delle più prestigiose carte europee per i libri di alta bibliofilia del Novecento,
a partire dagli anni Trenta; 

- le filigrane originali delle più prestigiose carte di tutti i decenni del Novecento,
a partire dagli anni Trenta (la filigrana della cartiera Montval, disegnata dall’artista Maillol per il conte Kessler); seguono, decennio dopo decennio, le filigrane della celebre cartiera inglese Whatman, dell’olandese Van Gelder Zonen, delle francesi Arches, Rives, Lana e Johannot e delle italiane Amalfi, Fabriano e Pescia;

- per quanto concerne le filigrane antiche, il maestro Luigi Mecella del Museo della Carta e della Filigrana di Fabriano ha realizzato a mano un foglio di puro cotone che riporta le prime filigrane al mondo, apparse a Fabriano nel XIV e XV secolo; oltre a queste, filigrane originali di prima del Novecento sono presenti negli esemplari speciali e in parte di quelli della tiratura maggiore (in alcune copie sono incluse anche filigrane originali del
Quattrocento e Cinquecento;

- le più famose carte orientali del Novecento, quali la Chine ancienne fabbricata a mano tra Ottocento e Novecento, l’Imperiale del Giappone e la Hosho (il loro numero aumenta negli esemplari speciali e in parte di quelli della tiratura maggiore)

- 72 inchiostri tipografici neri, rossi, bruni e blu, singolarmente impressi, dagli anni Trenta

del Novecento ad oggi. Tra i neri figurano, ad esempio, il Noir Vignette TPH Intense degli anni Trenta, il Nero Opere dell’Ingegnere milanese Renzo Cova, anch’esso degli anni Trenta, i solenni neri

tedeschi (dei marchi Huber, Kast & Ehinger, Gleitsmann, Jänecke & Schneemann),

giungendo agli inchiostri tipografici attuali prodotti dalle multinazionali del settore e agli inchiostri neri per litografia, stampa off-set lucida e opaca, calcografia, xilografia e fototipia.

***

La ricchezza degli inserti – tutti dal vero – è resa possibile dalla storia della Casa editrice, il cui atelier, appartenuto a Maurice Darantiere, è il più antico e fornito d’Europa, essendo in attività dall’epoca della Rivoluzione Francese. Questa storia secolare consente lo straordinario viaggio nel tempo attraverso l’estetica delle carte e degli inchiostri, strumenti essenziali per chi come noi ricerca sempre la chiarezza del design editoriale per servire la letteratura.

Il volume è inserito in un doppio cofanetto rigido realizzato a mano su misura, rivestito esternamente con carta Ingres e recante sul dorso il titolo impresso tipograficamente.

Tiratura limitata e numerata di 300 esemplari su carta di Sicilia di puro cotone, contenenti oltre 110 reperti originali tra carte, filigrane e inchiostri.

Questo è un esemplare della tiratura maggiore. Inoltresono disponibili alcuni esemplari contenenti un numero via via maggiore di reperti originali a partire dal Quattrocento, su carte al tino di Fabriano e Magnani (immagini e prezzi su richiesta).

  • Dimensioni (cm) 37x23
  • Caratteri Composto a mano con i caratteri disegnati da Alberto Tallone e incisi su punzone da Charles Malin.
  • Carta Carta di Sicilia puro cotone.
  • Numero di pagine 150
  • Tiratura (n° di copie totali) 300
  • Peso (kg) 3