Home

30 Sonetti - Giorgio Baffo

Sonetti licenziosi in lingua veneziana, scritti nel Settecento dal nobile Giorgio Zorzi Alvise Baffo. Tiratura di 34 esemplari, contenenti ognuno un acquerello originale di Fulvio Testa.

Maggiori dettagli

1 900,00 €

Stampa
  • Nuovo

Sonetti licenziosi in lingua veneziana, scritti nel Settecento dal nobile Giorgio Zorzi Alvise Baffo. Tiratura di 34 esemplari numerati, contenenti ognuno un acquerello originale di Fulvio Testa.

Conosciuto da pochi e oscurato da molti per i suoi versi licenziosi, Giorgio Baffo fu invece amato da Apollinaire. La sua è una poesia schietta, intrisa di saggezza popolare ma ricca di erudizione e questi trenta sonetti si snodano in una celebrazione ossessiva del sesso femminile.

Sono inni alla vita, al piacere carnale e al ricordo del piacere stesso, perché ormai tutto traspira decadimento; non soltanto quello fisico del Poeta, già avanti con l’età, ma anche quello della “Serenissima”, che ha ormai perduto ogni egemonia.

E, allora, tanto vale per il Baffo, contemporaneo del Vivaldi e aperto anticlericale, mettere in rima un personale “Gloria” e celebrare quel piacere che, generazione dopo generazione, non è cambiato e non cambierà.

Velati quindi di una certa malinconia – da cui la scelta di tirarne 34 esemplari, numero che si cela nella celebre Melanconia di Albrecht Dürer – i trenta sonetti del Baffo vanno ben al di là del tema licenzioso e ironico; vi si tratta, infatti, la condizione umana, con accenni
a religione, storia, filosofia.

I 30 sonetti scelti tra i cento e cento scritti da Giorgio Baffo sono stati tratti dall’edizione originale del 1789.

Edizione in 4°, di 46 pagine composte a mano con i rari caratteri originali che William Caslon, coevo del Baffo, incise a Londra. William Caslon ne sbalzò a mano i punzoni nella prima metà del Settecento; poi, nella sua Fonderia, dai punzoni ricavò le matrici, e dalle matrici i caratteri, i quali sono ancora in uso presso l'atelier Tallone dopo tre secoli.

Tiratura limitata e numerata di 34 copie stampate su carta avorio di cotone, prodotta in Sicilia.

  • Dimensioni (cm) 24x37
  • Caratteri Composto a mano con i rari caratteri originali che William Caslon, coevo del Baffo, incise e fuse a Londra nella prima metà del Settecento.
  • Carta Di cotone, prodotta in Sicilia.
  • Numero di pagine 46
  • Tiratura (n° di copie totali) 34
  • Peso (kg) 1,8